fbpx

Aumentare il flusso di clienti è uno dei principali obiettivi di ogni imprenditore

Ma non tutti riescono ad avere successo in questa attività molto delicata, che può decidere le sorti di un’impresa.

E le motivazioni che ci raccontano sono sempre quelle: la crisi, i competitor, l’ economia stagnante, i mercati insaguinati, la guerra dei prezzi… chi più ne ha più ne metta.

Siamo sicuri che sia tutto qua?

Anche nel mondo del business vale uno dei principi cardine della crescita personale…. la responsabilizzazione!

La svolta avviene sempre nel momento in cui l’imprenditore smette di giustificare i suoi risultati, di incolpare il contesto esterno o di biasimarsi, inizia a metabolizzare il fatto che il problema potrebbe essere nella sua sfera di azione.

Come sempre, non ci piace dilungarci quindi prendi nota di alcuni metodi efficaci per attrarre clienti:

1) Mailing List

Partiamo da qua, la cosa più importante è fare iscrivere alla tua mailing list le persone interessate alla tua offerta.

Il motivo è semplice, con una buona strategia di email marketing, più persone raggiungi nella loro casella di mail più vendite effettuerai, se la tua offerta funziona per 100, inevitabilmente funziona anche per 1000… devi solo scalare!

Il modo più semplice è portare i tuoi clienti in un funnel di vendita attraverso una Facebook ADS.

In sostanza farai una campagna pubblicitaria su Facebook e i clienti interessati atterreranno su una Landing Page dove ti lasceranno la loro mail in cambio di un contenuto dall’alto valore percepito che cederai gratuitamente.

Puoi inviare le ADS ad un audience di persone definito sulla base di una targetizzazione o puoi partire da liste di persone già interessate al tuo prodotto o servizio, come ad esempio gli iscritti alla tua fan page.

Un lavoro ben fatto ti porterà nuove iscrizioni ogni giorno!

Il passo successivo è scrivere qualcosa alla tua nuova mailing list.

Si… ma cosa scrivere?

Se non hai mai approcciato una strategia di email marketing inizio a dirti cosa non fare.

In particolare, non entrare a gamba tesa sui clienti proponendo offerte imperdibili e più in generale non chiedere nella prima mail se sono interessati ai tuoi servizi o ai tuoi prodotti.

Noi diciamo sempre che il buon senso è la cosa più importante.

Ci troviamo a dover sradicare completamente delle strategie di email marketing di alcuni nostri clienti perché fantomatici guru hanno suggerito di bombardare di offerte i clienti.

Quindi prima di scrivere una mail, pensa sempre… tu come reagiresti?

Immagina di aver lasciato la tua mail per curiosità, magari non eri nemmeno troppo convinto e come prima cosa ti sparano una bella mail ultracommerciale dove ti vendono di tutto.

Io sbatterei la mail nella posta indesiderata, se non alla prima mail, alla seconda.

Prova ad agire con più eleganza e discrezione.

Ad esempio, dopo il saluto ringrazia per la fiducia e presentati, devi essere grato per il fatto che stanno entrando in contatto con te, non darlo per scontato.

Cerca di entrare in contatto, di comunicare, di far nascere una relazione.

La strategia ideale è quella di creare non solo una mail di ringraziamento ma una serie di mail di follow up ad invio automatico con cui racconti la tua storia, le tue esperienze, qualche esempio pratico del tuo operato, condividi con loro dei contenuti di valore su temi specifici.

Il tuo obiettivo primario deve essere quello di diventare per loro un punto di riferimento in quel settore, iniziando a fare qualcosa per loro anche se ancora non sono tuoi clienti.

Puoi introdurre la tua offerta a piccole dosi, ogni tanto, con strategie specifiche.

Non preoccuparti che lo sanno già che vendi qualcosa e in questa fase non devi chiedergli di fidarsi di te, devi dimostrarlo.

Un’azione (in questo caso un contenuto di valore che gli risolve un problema specifico) vale più di mille parole.

Non sottovalutare questo metodo, sarà ciò che farà la differenza d’ora in poi. Le cose stanno cambiando sempre più velocemente e chi non si adegua sta rischiando di rimanere indietro.

Funziona per tutti, in ogni mercato, in ogni sottomercato e in ogni nicchia. Dagli alberghi alle pizzerie, dagli studi professionali alle palestre, per aziende multinazionali e per il negozio a gestione famigliare.

2) Apri un Blog

Il principio alla base di questa seconda azione è lo stesso del punto precedente.

Devi trovare clienti senza cercare di vendere!

Un ottimo modo per farlo è attrarre le persone interessate alla tua offerta attraverso contenuti pubblicati sul tuo blog.

Più ti leggono più aumenta la loro fiducia, più imparano a conoscerti, più diventi per loro un punto di riferimento e saranno più propensi a rivolgersi a te.

Anche qui cerca di usare un po’ di strategia, non essere noioso, varia i contenuti e rendi l’articolo facilmente fruibile sia in termini di contenuti che di forma espositiva e di grafica.

Cerca sempre di ottimizzare i contenuti per la SEO (l’ottimizzazione per i motori di ricerca) di modo che sia più facile arrivare al tuo sito attraverso una ricerca google, anche se non effettui pubblicità.

Non voglio indottrinarti sulla SEO però prendi alcune piccole accortezze che possono fare una grossa differenza:

Keyword → Ogni articolo deve essere ottimizzato e girare attorno a parole chiave, quelle che i tuoi potenziali clienti potrebbero cercare su un motore di ricerca quando interessati all’argomento che stai trattando.

Una raccomandazione, non riempire di parole un articolo pensando di renderlo più facilmente rintracciabile, sarà innaturale per il lettore e, soprattutto, penalizzato da Google.

Utilizza keyword correlate e che hanno una buon volume di traffico.

Per trovare le parole più ricercate e quelle correlate esistono strumenti ad hoc, tra cui SeoZoom.

Headline → Inserisci la tua keyoword nel titolo, nel sottotitolo ed in ogni intestazione o descrizione di immagini che inserisci nel corpo dell’articolo.

Anche qua senza strafare, deve essere una cosa naturale però è buona norma averla nei titoli e nel primo paragrafo.

3) Pubblicizza

La terza cosa da fare è pubblicizzare se stessi, i propri contenuti e la propria offerta.

Il modo migliore per iniziare sono le Facebook ADS, le cosiddette sponsorizzate, la pubblicità su Facebook.

Pensa ai milioni di persone che puoi raggiungere e, con il giusto metodo, all’elevatissima possibilità di profilazione del cliente.

Facebook ti permette di andare sul tuo target con un puntatore laser.

Una buona strategia per muovere i primi passi:

– inizia sponsorizzando gli articoli del tuo blog o alcuni post con contenuti di valore

– prosegui sponsorizzando la tua Landing Page solo a chi ha letto quanto hai pubblicato (retargeting)

Se sei interessato a tematiche di consapevolezza, crescita personale e una possibilità concreta di iniziare subito a fare qualcosa di altissimo valore, sfruttando le immense potenzialità del business online, contattaci per una Sessione di Coaching Strategico GRATUITA, ne uscirai con un spirito totalmente diverso, avrai le idee chiare e saprai esattamente quali sono le azioni da intraprendere oggi stesso!

NB: ci dispiace ma a causa delle numerose richieste di collaborazione e per seguire al meglio ogni cliente le sessioni gratuite sono momentaneamente sospese, per ogni informazione contattaci al numero verde 800 822 578.

"Non aspettare. Non sarà mai il momento giusto."

(Napoleon Hill)

Categorie correlate: