fbpx

Qual è il senso della tua vita?

Quale è il tuo scopo?

Cosa lascerai ai tuoi figli e a questo mondo?

Cosa faresti se i soldi non fossero un problema?

Queste domande sono collegate tra loro e avere una risposta è fondamentale per essere felici.

Ci alziamo ogni giorno di fretta, pronti per correre durante un’altra giornata di lavoro ma spesso non sappiamo bene dove stiamo correndo.

Certo, sappiamo che ci diamo da fare per guadagnare soldi, fare e mantenere una famiglia, ottenere promozioni ed aumenti o aumentare i guadagni e sappiamo che dobbiamo farlo, nonostante ci costi molta fatica e ci proietti in una quotidianità che non ci da soddisfazione.

Pensaci…

Quanto sei felice il venerdì sera?

E il lunedì mattina?

Il lavoro permette di vivere ma è un concetto molto diverso dal sentirsi vivo, pieno di energia e motivato a fare meglio ogni giorno.

Come si può pensare di passare una vita intera facendo qualcosa che non ci soddisfa pienamente?

Lo facciamo perché ci hanno insegnato che è giusto così:

fai i compi e studia, dai 5 anni ai 25/28 se fai master e specializzazioni

– vai bene a scuola

trova un lavoro, meglio se un posto fisso

– sposati e fai famiglia

– metti al mondo uno o più figli

lavora sodo e fai carriera, per più di 40 anni

Non fraintendermi… studiare e lavorare sono attività indispensabili.

In primo luogo è indispensabile perché ogni giorno dobbiamo migliorare e sperimentare cose nuove, dobbiamo agire e raggiungere obiettivi, dobbiamo continuamente crescere personalmente e professionalmente.

Ma correre per tutta una vita controvento o addirittura nella direzione sbagliata può essere faticoso e soprattutto mantenerti in uno stato di insoddisfazione che piano piano ti farà sentire meno vivo, lasciandoti in uno stato di apatia.

In questa situazione facciamo fatica persino a gioire.

Persino una promozione o un aumento ci danno soddisfazione per un paio di giorni e poi torniamo nel nostro mood di insoddisfazione, dove tutto ci sembra grigio.

Sai che tutte queste cose sono vere ma per mille scuse o ragioni non stai ancora facendo nulla.

Ci passiamo quasi tutti, ma quanti sono quelli che fanno qualcosa?

Sono sempre di più ma ancora troppo pochi

Esistono 3 tipi di persone:

1) Spiritualità 0%

Quelli che ritengono che la vita non abbia uno scopo.

Il pensiero di queste persone si sostanzia nel correre e sgobbare da mattina a sera perché ritengono sia giusto farlo e che sia la condizione necessaria e sufficiente per vivere.

Ti svegli, lavori ,che ti piaccia o no, e torni a casa.

Evadono spesso facendo sport o uscendo, sempre che la cosa li soddisfi e non costi ulteriore fatica, e le classificano come valvole di sfogo e non come attività di completamento di una vita che già va alla grande.

Hanno l’illusione che la soddisfazione sia da cercare all’esterno della loro sfera di attività e della loro persona e si appoggiano ad altre persone, attività o oggetti.

2) Spiritualità alle stelle

Le persone di questo tipo sono convinte che siamo su questa terra per un fine superiore.

Il loro scopo è quello di continuare ad evolvere lo spirito e continuare ad acquisire maggior consapevolezza di se e dell’universo.

Investono molto sul percorso di ricerca e crescita interiore e provano molto amore per se stessi e per gli altri, dando meno peso alle cose materiali e all’aspetto fisico e mentale dell’esistenza, si concentrano sulla parte spirituale della loro identità.

3) La giusta dose di spirito

In questo caso il compromesso è la strada giusta per il successo e per la felicità.

Rientrano in questa categoria le persone che ritengono sia fondamentale sviluppare tutte le potenzialità: intellettuali, spirituali e fisiche.

Viviamo per queste tre cose: mente, anima e corpo.

Vivere senza considerare l’equilibrio può avere conseguenze dannose. Serve armonia.

Estremizzando, non si può essere felici vivendo solo per le pulsioni fisiche, ci ridurremmo ad essere animali.

Allo stesso modo non si può essere felici solamente acquisendo conoscenza per la mente diventando dei cervelloni asociali.

Non è nemmeno possibile coltivare esclusivamente il nostro spirito sperimentando solo le gioie della filantropia (anche perché c’è poco da donare o da filosofeggiare nel vivere senza nulla di materiale) .

Concentrare la nostra esistenza su uno solo di questi aspetti ha questi risvolti:

– Troppa importanza agli impulsi fisici → animali, bruti

– Troppa importanza agli impulsi della mente, alla sete di conoscenza → Intellettualità fine a se stessa, non saremmo portati a studiare un argomento di nostro interesse con il fine ultimo di applicarlo con successo e monetizzarlo

– Troppa importanza alla ricerca spirituale → vivremmo credendo che denaro e cose materiali non abbiano valore… e non agiremmo per ottenerle, non è quello che vogliamo.

Dobbiamo essere spirituali al punto giusto per sapere chi siamo e cosa vogliamo e sfruttare il flusso creativo per produrre valore.

Dobbiamo nutrire la nostra mente studiando cose che ci piacciono e che ci permettono di crescere, con il fine ultimo di applicare le nostre conoscenze per ottenere la vita che meritiamo.

Dobbiamo curare il nostro corpo, per avere più energia possibile. Dobbiamo essere ben nutriti, con cibo sano, leggero e che non ci appesantisca; dobbiamo essere ben idratati, ben riposati e con la giusta tonicità.

È veramente fondamentale essere in equilibrio per avere successo ed essere felici.

Perché non seguono tutti questa terza strada?

Non è semplice. La ricompensa fa gola a molti, il successo e la felicita sono cose a cui tutti ambiscono ma sono in pochi a decidere di mettersi in gioco e ad investire su se stessi per migliorare.

Non sanno come fare e da dove iniziare. Non avere un metodo è il primo passo per un dispendio eccessivo di energie e di tempo che porta ad abbandonare il percorso di crescita. È indispensabile avere un metodo, un percorso già battuto da altri con successo.

Molti non vedono la possibilità di sfruttare professionalmente questa crescita. Pensano che sia bello e utile ma, tutto sommato, non li porterà a vivere meglio. Non c’è niente di più sbagliato.

Per avere di più nella vita devi essere di più, devi valere di più.

Se non hai quello che vuoi è solo perché non stai facendo quello che è necessario per diventare la persona che se lo merita.

Se ricevessi in dono o eredità una multinazionale da 200 milioni di euro di fatturato all’anno, sapresti gestirla?

Dovresti delegare totalmente?

Capisci come sia inutile sognare di diventare dei mega imprenditori se non siamo in grado di lanciarci in un’impresa partendo da zero.

Lo so è dura da digerire ma prima si diventa migliori e poi si ha di più, non vale il processo inverso. Non puoi avere di più e poi diventare la migliore versione di te, è il modo migliore per andarsi a schiantare e farsi molto male.

Eh si, hai ragione.. ma io non so cosa fare in concreto, come posso partire?

Era questo il dubbio principale di molti dei nostri studenti e per questo abbiamo continuato a dare sempre di più, perché quello che ti serve è:

– uno scopo in linea con la tua identità, con i tuoi valori, le tue potenzialità e interessi

– un equilibrio fisico, mentale e spirituale. Devi acquisire la giusta mentalità orientata al successo

una attività concreta e già pronta dalla A alla Z per permetterti di partire subito anche se parti totalmente da zero.

Se sei interessato a tematiche di consapevolezza, crescita personale e una possibilità concreta di iniziare subito a fare qualcosa di altissimo valore, sfruttando le immense potenzialità del business online, contattaci per una Sessione di Coaching Strategico GRATUITA, ne uscirai con un spirito totalmente diverso, avrai le idee chiare e saprai esattamente quali sono le azioni da intraprendere oggi stesso!

NB: ci dispiace ma a causa delle numerose richieste di collaborazione e per seguire al meglio ogni cliente le sessioni gratuite sono momentaneamente sospese, per ogni informazione contattaci al numero verde 800 822 578.

"Non aspettare. Non sarà mai il momento giusto."

(Napoleon Hill)

Categorie correlate: