fbpx

Dopo l’articolo sul pricing degli infoprodotti ci sono arrivate molte domande sul giusto pricing della consulenza.

Partendo dal presupposto che i concetti di fondo non cambiano e che quindi tutto deve essere allineato alla nostra strategia complessiva di marketing, porto alcune argomentazioni in più.

Visto quanto detto sul pricing dei prodotti (se non hai letto leggi qui), la domanda che ci è arrivata è:

Vale lo stesso per Coaching e Consulenza (prezzare in fascia alta)?

Ovviamente si.

E se la risposta è si, dobbiamo inevitabilmente approfondire le motivazioni che giustificano un prezzo sopra la media, ma partiamo dal principio.

La maggior parte delle persone basa il ragionamento su una tariffa oraria e stabilisce il prezzo della tariffa partendo dalla formazione che ha e uniformandosi alla media mercato.

Un tot all’ora sulla base delle tue qualifiche.

Niente di più sbagliato!

Per noi, ogni progetto é tailor made e definiamo il prezzo sulla base del valore che portiamo.

Adoriamo l’aspetto relazionale che va oltre la vendita di un prodotto e viviamo per il successo dei nostri clienti.

Per questo motivo effettuiamo una selezione sul cliente dopo una prima consulenza strategica, dobbiamo appassionarci e capire se possiamo dare valore al cliente.

Noi siamo fortunati ad avere il cliente e il cliente deve essere fortunato ad averci al suo fianco perché se siamo lì con lui e lotteremo con lui… il nostro obiettivo è il suo successo!

Non veniamo pagati per “fare il compitino” ma per dedicarci al 100% al nostro cliente e abbattere ogni ostacolo che si frappone fra lui e il risultato.

Fatte queste premesse, perché vendere un’ora di consulenza a €80?

Piuttosto sto a casa con mia moglie e mio figlio fino a quando non troverò qualcuno o qualcosa che mi trasmette passione e che farò di tutto per aiutare.

E se spostiamo su questo piano il discorso capisci che:

1) dal mio punto di vista non è solo il denaro che mi spingerà all’azione

2) il cliente sarà motivato ad agire e a seguire il tuo metodo perché non sta spendendo bruscolini per mandare avanti il suo progetto (stesso discorso del pricing infoprodotti).

Parti alto!

Altro errore è partire con un prezzaccio e poi fare un repricing successivamente.

Non puoi iniziare con una tariffa da 50 €/h e dopo i primi mesi proporre un rinnovo a 150 €/h perché non ci stai più dentro.

La tua immagine (oltre alla tua performance) deve ovviamente essere allineata con il valore che vuoi far percepire (e che puoi offrire) al tuo cliente.

Purtroppo o per fortuna anche l’abito fa il monaco quindi ad una consulenza arriva al meglio, non devi vendere solo i tuoi servizi, devi vendere te stesso.

Mi sembra superfluo ogni volta evidenziare quello che sto per scrivere ma una volta in più non guasta:

Devi valerli quei soldi!

Perché quello che devi volere per il tuo business, non sono 1.000 clienti che ti pagano € 50 e poi spariscono… sono 10 clienti che ti pagano migliaia di euro e che rimangono con te.

Avrai comunque un turn-over ma sarà molto meno spinto.

Devi puntare alla fidelizzazione, capisci bene che il servizio deve essere di qualità.

Quindi: devi essere bravo a venderti e bravo in quello che fai, tutti lo sanno ma pochi lo fanno!

Molti si fanno pagare poco e poi si lamentano e diventano meno produttivi, altri si fanno pagare tanto ma poi non valgono e si ritrovano senza clienti.

Ad esempio, pagheresti un progetto di meno di 20 ore di lavoro da remoto una cifra superiore ai 30.000 euro?

Dovrebbero vendertelo molto bene.

E se questo progetto aumentasse il tuo utile del 15% (mettiamo 150.000 euro), saresti disposto a servirti nuovamente da chi te lo ha offerto?

Immagino di si e ti fideresti di ogni cosa proposta fino a che l’operato è in linea con le tue aspettative.

Come per un prodotto dipende se porti il tuo cliente nella situazione desiderata, non dipende chi sei, cosa fai, da quanto lo fai, perché lo fai…

Devi dargli valore!

È spesso per farlo non basta essere bravi tecnicamente, aggiungiamo un altro elemento indispensabile.

Devi essere bravo a venderti, bravo in quello che fai e bravo a spronare e motivare il tuo cliente e tutte le persone coinvolte.

Questo è il motivo per cui andiamo oltre alla consulenza, abbinando al percorso un servizio di Coaching Professionale.

Devi far si che il tuo cliente voglia raggiungere il risultato!

C’è un altro elemento che fa propendere per prezzare in fascia alta un servizio di Coaching o di Consulenza:

la Scalabilità

Altro fattore che devi considerare è che la consulenza non è un business scalabile dal punto di vista “amministrativo” perché avere più clienti o fare più ore avrà impatto sul carico di lavoro.

Mentre vendere 10, 100 o 1.000 copie del tuo ebook non ti impegna di più, avere 30 ore di consulenza da gestire in un giorno è impossibile, devi assumere altre persone con maggior costo.

Concludendo

Non importa in che situazione tu ti stia trovando ora.

Non importa se nessuno sa chi sei.

Non importa quanto il tuo business sia scalabile attualmente.

Importano la tua capacità di vendere (acquisire clienti e convertire), di fare le cose bene, di far fare le cose bene e di essere in pace con te stesso quanto chiedi migliaia di euro ora.

Anche qui come vedi è una questione di strategia complessiva, tutto deve essere armonizzato. Nel mercato c’è posto per entrambe le politiche di prezzo, basta che ci sia coerenza.

Se sei interessato a tematiche di consapevolezza, crescita personale e una possibilità concreta di iniziare subito a fare qualcosa di altissimo valore, sfruttando le immense potenzialità del business online, contattaci per una Sessione di Coaching Strategico GRATUITA, ne uscirai con un spirito totalmente diverso, avrai le idee chiare e saprai esattamente quali sono le azioni da intraprendere oggi stesso!

NB: ci dispiace ma a causa delle numerose richieste di collaborazione e per seguire al meglio ogni cliente le sessioni gratuite sono momentaneamente sospese, per ogni informazione contattaci al numero verde 800 822 578.

"Non aspettare. Non sarà mai il momento giusto."

(Napoleon Hill)

Categorie correlate: