fbpx

Viste le potenzialità dell’online business, sono sempre più persone che puntano a lasciare il posto da lavoratore dipendente e avviare nel più breve tempo possibile il proprio business online.

Cosa le spinge a farlo?

Sono diversi i fattori che entrano in gioco e queste sono solo alcune motivazioni:

– il 70% dei lavoratori dipendenti è insoddisfatto del proprio lavoro per differenti motivi: attività che non piacciono, stipendi bassi, ambiente non favorevole, etc…

– sempre più aziende ridimensionano ed esternalizzano: molte persone iniziano a pensare che forse è meglio avere un piano B perché… si sa mai…

– le persone sentono l’esigenza di uno stile di vita che mal si concilia con il lavoro dipendente: alzarsi con il sorriso, svincolare il fattore tempo e il fattore luogo dalla prestazione lavorativa, etc..

Arrivati a questo punto, dopo la consapevolezza della volontà di cambiare, ci si trova di fronte a due differenti temi da affrontare:

1) Da dove inizio? Cosa faccio?

Le persone cercano qualcosa che possa iniziare in sordina, con minimi investimenti e con impegno in termini di tempo ridotto e flessibile (le poche ore che ci rimangono la sera dopo il lavoro) e possibilmente che sia in linea con le nostre passioni.

2) E se non riesco?

La nostra mente potrebbe non essere molto disposta a lasciare che le complichiamo la vita e cercherà in tutti i modi di farci desistere facendo subentrare una fastidiosa vocina che, se da un lato ha lo scopo di proteggerci, dall’altro rischia di farci desistere.

Inizierà a dirti che non hai tempo, che “non sei abbastanza…”, che non ci riuscirai, che non hai le competenze, che il mercato è saturo, e così via…

Pensieri legittimi ma inevitabilmente da superare se vuoi avere successo, e se rimani fino alla fine ho una sorpresa per te su questo.

Nel frattempo ecco alcuni suggerimenti:

1) prendi consapevolezza di te, dei tuoi valori, delle tue potenzialità, delle tue competenze, delle materie che ti appassionano, cerca di capire cosa vorresti fare per essere felice.

Questo è un passaggio fondamentale, specialmente se stai cambiando attività a causa della tua insoddisfazione.

2) Migliorati. Individua persone che fanno o insegnano quello che vorresti fare e cerca di stare vicino a loro, formati con loro e lavora o collabora con loro (ad esempio qualche ora di consulenza).

Inizierai a capire che, anche se ci sono persone che staranno facendo qualcosa che anche tu vorresti fare, c’è spazio anche per te, ti saprai differenziare e distinguere dalla concorrenza.

Mettiti in moto un passo alla volta e datti tempo fai tesoro di quello che impari e si aperto a consigli e feedback.

3) Quando ti senti pronto crea la tua offerta di prodotto o servizio, non aspettare troppo. Buttati cercando di fare il meglio.

Fai capire ai tuoi clienti che il tuo obiettivo è portare a casa i risultati, il tuo successo è il loro successo. Ovviamente non deve essere solo propaganda!

4) il quarto punto è molto collegato al punto precedente, se ottieni risultati fatti pagare e alza i prezzi per il cliente successivo (non con quello attuale, ormai lo hai preso a quel pricing e rinegoziare potrebbe essere non ben visto).

NB: se commetti errori, sbagli o non stai garantendo ad un cliente quello che hai promesso, sistema le cose. Il problema non è sbagliare, facendo si sbaglia, il problema è non adoperarsi per sistemare. Devi continuare a correggere e rimediare, senza lasciare il cliente insoddisfatto.

Specialmente se si utilizza una strategia di vendita in fascia alta, l’obiettivo è fidelizzare i clienti non avere un turn-over elevato del portafoglio clienti.

5) L’ultimo passaggio è quello che molti fanno fatica a fare, lasciare il lavoro attuale!

Arriverà il momento in cui dovrai scegliere.

Potresti essere in una situazione in cui riesci a gestire entrambe le attività ma per crescere dovrai trasformare la tua passione, il tuo business “secondario” (che a questo punto ti porterà più soldi del tuo stipendio), nel tuo vero e unico “lavoro” (lo virgoletto perché non lo vedrai come un lavoro ma come la tua creatura).

La scelta è scontata, se il tuo il business è partito, hai messo da parte qualche soldo, contini a formarti e a creare valore per i tuoi clienti… a un certo punto dovrai saltare.

L’unica raccomandazione che posso farti è quella di non dare ascolto ai guru che consigliano di saltare nel vuoto, di buttarsi, di non pensare a niente e di stare tranquillo che il business decolla. Servono scrupolo, giudizio e soprattutto avere qualche mese di guadagno stabile.

Se sei interessato a tematiche di consapevolezza, crescita personale e una possibilità concreta di iniziare subito a fare qualcosa di altissimo valore, sfruttando le immense potenzialità del business online, contattaci per una Sessione di Coaching Strategico GRATUITA, ne uscirai con un spirito totalmente diverso, avrai le idee chiare e saprai esattamente quali sono le azioni da intraprendere oggi stesso!

NB: ci dispiace ma a causa delle numerose richieste di collaborazione e per seguire al meglio ogni cliente le sessioni gratuite sono momentaneamente sospese, per ogni informazione contattaci al numero verde 800 822 578.

"Non aspettare. Non sarà mai il momento giusto."

(Napoleon Hill)

Categorie correlate: