fbpx

Come sarebbe vivere e lavorare senza vincoli di tempo e di spazio?

Svegliarsi un giorno al mare e uno in montagna?

Decidere quando lavorare e quando dedicarci a noi stessi, alle nostre passioni e ai nostri cari?

E riuscire a fare tutto questo con entrate mensili che ci permettano di vivere la vita dei nostri sogni.

Se vuoi capire cosa si intende per Laptop Lifestyle e come iniziare, sei nel posto giusto.

Cosa si intende per Laptop Lifestyle?

Come si intuisce dal nome, è uno stile di vita!

Un Lifestyle che permette alle persone di coniugare una vita libera, senza barriere, senza cartellini da timbrare o badge da strisciare.

Uno stile di vita che ti permette di lavorare da dove vogliamo, quando e quanto vogliamo… semplicemente con un portatile, un cellulare e una connessione Internet!

È ben distante quindi da qualsiasi significato dispregiativo legato all’instabilità o alla precarietà, anzi, va inteso come piena libertà di lavorare con qualcosa che ci appassiona e di farlo come e dove vogliamo.

È la massima aspirazione possibile per chi sogna di poter lavorare abbandonando il paradigma classico del dipendente.

Senza uffici, senza traffico e senza orari fissi e giornate interminabili tra quattro mura ma vivendo e lavorando potenzialmente da ogni angolo del pianeta e con i nostri ritmi.

Lavorare per qualche mese da una spiaggia assolata e un mare cristallino e poi da uno chalet tra le montagne… l’unico limite è la fantasia!

Ogni persona è diversa e ambisce a vivere una vita che rispecchi alla perfezione le sue specifiche esigenze.

Per qualcuno potrebbe voler dire semplicemente avere più soldi e più tempo per la propria famiglia, per qualcun altro vorrebbe girare il mondo costantemente e per qualcun altro ancora vivere in un paradiso terreste…

1. Consapevolezza

Come in tutte le cose, prima di avventurarsi dobbiamo essere pienamente consapevoli di cosa è la miglior alternativa per noi.

La prima domanda da porsi è:

Come desidero che sia il mio stile di vita?

Perché la risposta a questa domanda abbia valore è importante essere realisti e concreti.

Premetto che sono il primo a ritenere che il concetto di tempo e di reddito non siano strettamente correlati, ci sono persone che guadagnano milioni di euro all’anno ma non lavorano più di un normale dipendente.

(intendendo solo il fattore impegno temporale, nella maggior parte dei casi un maggior reddito si accompagna ad una mentalità differente e a maggiori responsabilità)

Fatta questa premessa ribadisco l’importanza di essere realisti e concreti.

Pensare di poter lavorare 5 ore al mese e girare su un bolide da 500 cavalli e vivere in una villa a Miami è improbabile, o per lo meno molto difficile nelle fasi iniziali.

Vediamo nel dettaglio le principali alternative:

A) Lavorare da remoto per una singola azienda: sono sempre di più le aziende che offrono lavori totalmente da remoto. A differenza dello smartworking non dovremo garantire alcuni giorni di presenza in ufficio ma lavoreremo sempre dal nostro domicilio, come dei dipendenti individuali.

Può essere una valida alternativa per chi cerca un posto fisso e l’unico obiettivo che ha per il suo stile di vita è un maggior equilibrio tra lavoro e vita personale anche se la flessibilità oraria potrebbe non essere così elevata.

B) Lavorare come freelance: in sostanza, monetizzare le proprie competenze fornendo i propri servizi su richiesta, come libero professionista, a chi ne ha bisogno di volta in volta, non quindi per una singola azienda (o meglio, non come lavoratore dipendente per una singola azienda).

L’espansione della gig economy e dei numerosi portali dove è possibile pubblicare le proprie offerte ha portato molte persone a vivere da freelance e a lavorare on demand per aziende e privati.

Valida alternativa per chi ha delle competenze (meglio se specialistiche) spendibili facilmente, richieste e ben remunerate.

C) Diventare imprenditore del web: le idee di business online sono veramente molte (ne abbiamo già parlato qui per una panoramica, e qui per uno speciale sull’Infoservice) ma qui porterò spunti da un punto di vista differente, più legati allo stile di vita.

Molte attività online prevedono l’assunzione di qualche rischio e di lavorare abbastanza duramente ma è sicuramente la via che permette in misura maggiore di arricchirsi e di farlo anche in tempi relativamente brevi.

Se il nostro sogno è di lavorare con una passione o con una competenza, di riuscire a monetizzarla con successo e di essere liberi di decidere come fare le cose al meglio… questa è la soluzione!

Come abbiamo visto quindi i primi due passaggi fondamentali su cui prendere consapevolezza sono:

Come sogno di vivere?

Es. vuoi girare per il globo continuando a lavorare, vuoi lavorare 8 mesi e farne 4 di vacanza, vuoi vivere a casa ma essere libero e indipendente dal punto di vista finanziario, vuoi essere alle dipendenze di qualcuno, etc…

Come posso conciliare al meglio questo sogno con un’attività lavorativa concreta?

Es. se voglio avere un alto tenore di vita e/o essere indipendente dal punto di vista economico finanziario e da vincoli di spazio e di tempo, sarò più propenso ad avviare un’attività imprenditoriale, cercando di minimizzare il rischio di impresa (anche perché ormai quasi tutti i business online si possono avviare con qualche decina o centinaio di euro).

2. La nostra idea

Arrivato a questo punto è necessario iniziare a scendere più nel dettaglio sull’idea di business.

Se l’idea è quella di farsi assumere da qualcuno, l’unica attività da fare è trovare la giusta opportunità: il giusto settore, il giusto trend di crescita, il giusto contesto aziendale, la giusta posizione, il giusto stipendio… anche qua tutte scelte individuali e di buon senso.

Per la maggior parte delle persone però l’ambizione è quella di essere totalmente libero e quindi diventare un freelance o un imprenditore del web.

In questo caso il primo passo da fare è quello di trovare una nicchia di mercato nella quale entrare.

Per iniziare è opportuno dedicarsi ad una passione o ad una competenza.

Avremo già dimestichezza con l’argomento, il percorso sarà meno in salita e anzi, se ci dedichiamo ad una nostra passione, non sembrerà nemmeno di lavorare e otterremo risultati impensabili.

Questa è sempre stata l’ambizione del Team GROAR e la sua realizzazione non ha prezzo.

Proprio per questo la nostra missione è aiutare le persone a fare altrettanto.

3. Il giusto metodo

Qui se ne potrebbe parlare per giorni e scrivere libri interi sia su tematiche di business che di mentalità imprenditoriale.

È fondamentale creare la giusta mentalità orientata al successo ancor prima di pensare all’idea di business, puoi trovare molti articoli in questo blog o un interessante approfondimento in questo video.

Tornando invece al business le domande principali a cui dare risposta sono:

Nella nicchia di mercato che ho scelto, quali sono i problemi da risolvere? Quale scelgo di risolvere?

C’è già qualcuno che li risolve?

Come posso risolverli in modo differente?

Come creo un’offerta strutturata?

Come attiro clienti interessati?

Quali sono le mie strategie di vendita?

Oltre ovviamente ad altri dettagli come creazione infrastruttura e creazione di automazioni per evitare di svolgere il grosso del lavoro e così via.

Sono molti i fattori da considerare ma con il giusto metodo è tutto fattibile in poco tempo.

Nel giro di circa due anni, oltre ad aver aiutato decine di persone a diventare imprenditori del web di successo, abbiamo avviato noi direttamente due progetti di successo.

Il progetto GROAR ha richiesto per la sua implementazione e messa a terra meno di due mesi, il tempo che solitamente serve ai nostri studenti.

Questo non vuol dire che sia stato facile, c’è molto lavoro da fare.

Vuole però essere una dimostrazione di come con il giusto metodo e i giusti strumenti (e quello che utilizziamo e applichiamo è lo stesso che trasferiamo ai nostri studenti) e il giusto impegno sia una cosa assolutamente fattibile e alla portata di chiunque.

In questo articolo abbiamo parlato dei principali metodi per avviare un business online e qui in particolare del perché la scelta vincente sia dedicarsi all’Infoservice.

Sei un esperto di relazioni sentimentali o di appuntamenti? Puoi creare un Infoservice business e aiutare gli altri.

Sei un esperto di fitness? Puoi creare un Infoservice business e aiutare gli altri.

Sai gestire alla perfezione ristoranti o alberghi? Puoi creare un Infoservice business e aiutare gli altri.

Sei molto bravo a vendere? Indovina… Puoi creare un Infoservice business e aiutare gli altri.

Sei un mago di Excel o di analisi dati? Ok… la smetto!

Il punto è… se per te è facile fare qualcosa che alle altre persone riesce con fatica o non riesce, puoi creare un Infoservice business e aiutare gli altri.

Ovunque ci sia un problema delle persone che tu puoi risolvere c’è spazio per l’Infoservice.

Passioni, competenze, esperienza… ognuno di noi risolve continuamente problemi che altre persone non sanno o non riescono a risolvere.

Molti studenti (e molti potenziali clienti) pensano di non aver mai risolto un problema ma la verità è che, dopo averli aiutati a prenderne consapevolezza, si rendono conto che quello che hanno risolto per loro non era un problema mentre lo è per molte altre persone.

Conclusione

Nessuno ha mai detto che sarà un percorso che non richiederà impegno, non ascoltare chi vende a caro prezzo bottoni magici e formule miracolose.

Ogni attività, specialmente quella imprenditoriale, richiede molto impegno e la voglia di continuare a crescere personalmente e professionalmente.

Con i suggerimenti in questo articolo puoi iniziare a mettere le basi del tuo progetto ma per accelerare il processo o se hai dubbi sul percorso giusto per te, contattaci per una Sessione di Coaching Strategico GRATUITA, ne uscirai con un spirito totalmente diverso, avrai le idee chiare e saprai esattamente quali sono le azioni da intraprendere oggi stesso!

NB: ci dispiace ma a causa delle numerose richieste di collaborazione e per seguire al meglio ogni cliente le sessioni gratuite sono momentaneamente sospese, per ogni informazione contattaci al numero verde 800 822 578.

"Non aspettare. Non sarà mai il momento giusto."

(Napoleon Hill)

Categorie correlate: